Brucia bene la legna. Non bruciarti la salute

BRUCIA LA LEGNA

Regione Lombardia, insieme alle altre Regioni del Bacino Padano, è partner del progetto europeo LIFE PREPAIR, che mira a realizzare azioni coordinate al fine di migliorare la qualità dell'aria sul nostro territorio. Le azioni del progetto riguardano i settori maggiormente impattanti in termini di contributo emissivo come il riscaldamento domestico, il trasporto di merci e persone, i consumi di energia e l'agricoltura.
Il progetto prevede, fra le attività da realizzare, anche una campagna di comunicazione sul corretto uso delle biomasse legnose per il riscaldamento domestico, una delle principali fonti di inquinamento atmosferico nella nostra Regione e nel bacino padano. 
I contenuti della campagna di comunicazione, denominata "Brucia bene la legna. Non bruciarti la salute", si focalizzano sulla corretta combustione della biomassa legnosa (quali ad esempio legna e pellet) in piccoli apparecchi domestici, che possono produrre elevati quantitativi di polveri sottili, benzoapirene e altri composti tossici per la salute. Nei mesi freddi poi, caratterizzati dalla presenza di episodi anche prolungati di inversione termica, la situazione può peggiorare con la permanenza in aria degli inquinanti per periodi anche molto prolungati (situazione molto ricorrente nel bacino padano).
Una combustione corretta deve seguire poche ma importantissime regole quali, ad esempio, l'utilizzo di impianti certificati a basse emissione e di combustibile di qualità, l’accensione dall’alto con micce ecologiche, la corretta installazione, pulizia e manutenzione e così via.

Referente: GIAN LUCA GURRIERI Tel. 02/6765.5461

Siamo convinti che per una buona riuscita della campagna di comunicazione serva una adeguata comprensione del fenomeno e un attivo coinvolgimento degli Enti Locali, soprattutto nelle aree in cui queste pratiche sono diffuse e legate ad una tradizione che vede la biomassa legnosa come una importante fonte di riscaldamento.

Data: 01/03/2019 Ultima modifica: Ven, 01/03/2019 - 08:47
Fonte: REGIONE LOMBARDIA